Ultrà Roma ammette aggressione a Cox

In corso in Inghilterra processo per lesioni a tifoso irlandese

Solutions Manager
  • In corso in Inghilterra processo per lesioni a tifoso irlandese
  • (ANSA) - PRESTON, 28 FEB - L'ultrà della Roma Simone Mastrelli si è dichiarato colpevole nel processo in corso a Preston dell'aggressione al fan del Liverpool, Sean Cox, rimasto gravemente ferito in scontri tra tifosi prima della partita di Champions League tra Liverpool e Roma del 24 aprile scorso. A gennaio, la Corte di Cassazione aveva autorizzato l'estradizione del trentenne richiesta dalla Gran Bretagna che aveva emesso un mandato d'arresto europeo. Mastrelli, accusato di lesioni aggravate, ha ammesso di aver aggredito l'irlandese Cox prima della partita ad Anfield. Le condizioni del tifoso del Liverpool, a vari mesi dall'evento, rimangono molto gravi a causa delle lesioni cerebrali riportate. Altri due ultrà romanisti coinvolti nei tafferugli - Filippo Lombardi e Daniele Sciusco - sono già stati condannati in Gran Bretagna ma non per l'aggressione.