Ucraina; lunedì raduno, tra un mese spareggi mondiali

Primo test 11/5 con Borussia MG, a giugno play off con la Scozia

Solutions Manager
  • Primo test 11/5 con Borussia MG, a giugno play off con la Scozia
  • (ANSA) - ROMA, 30 APR - Mentre la guerra continua a devastare il paese, la nazionale di calcio dell'Ucraina cerca di ripartire e sogna i Mondiali in Qatar. Lunedì in Slovenia comincia infatti il raduno dei giocatori del ct di Oleksandr Petrakov, quello che un mese fa disse "odio i russi, e se vengono a Kiev, prenderò un'arma e difenderò la mia città. Ho 64 anni ma penso che potrei uccidere due o tre nemici".
        Saltati, per ovvi motivi, gli spareggi mondiali di marzo, l'Ucraina giocherà le proprie chances di andare in Qatar affrontando l'1 giugno a Glasgow la Scozia e, se vincerà, il Galles a Cardiff quattro giorni dopo. E' un sogno, ma realizzabile se la selezione giallo-azzurra ritroverà la verve che l'ha fatta chiudere al secondo posto, dietro la Francia, nel suo girone delle eliminatorie mondiali, chiuso senza sconfitte anche se con sole due vittorie e sei pareggi.
        Detto che le 'stelle' Zinchenko (Manchester City), Yarmolenko (West Ham) e Malinovskyi (Atalanta) continueranno per ora a giocare nei rispettivi club e si uniranno alla nazionale solo in seguito, per ora Petrakov lavorerà con i calciatori di squadre del campionato locale che, a causa della guerra, è stato definitivamente sospeso senza assegnare il titolo, con Shakhtar e Dynamo Kiev che hanno giocato match benefici in giro per l'Europa.
        Il primo test dell'Ucraina, secondo quanto è stato annunciato oggi, sarà l'11 maggio contro il Borussia Moenchengladbach nello stadio del club tedesco, con incasso devoluto alle vittime del conflitto e l'entrata gratuita per tutti i rifugiati ucraini.
        Per questo, sempre oggi, la federcalcio ucraina ha diffuso una nota per "ringraziare sentitamente" il Borussia per la collaborazione ricevuta. In attesa che vengano annunciate date e sedi delle prossime amichevoli, l'Ucraina del calcio continuerà a sognare la pace e i Mondiali. (ANSA).