Ucraina: con 'B for Peace' inviati 900kg aiuti alla popolazione

Iniziativa Lega e club,materiale raccolto negli stadi da tifosi

Solutions Manager
  • Iniziativa Lega e club,materiale raccolto negli stadi da tifosi
  • (ANSA) - ROMA, 29 APR - 'B for Peace', lo slogan che sta accompagnando da tempo le partite del campionato di serie B, trova concretezza con l'invio di tutto il materiale (circa 900 kg tra viveri, medicinali e beni di prima necessità), alle popolazioni che soffrono per il conflitto russo-ucraino. Grazie al lavoro svolto dai club su iniziativa della Lega, con il presidente, Mauro Balata, gli stadi si sono trasformati in centri di raccolta e i tifosi hanno fatto il resto: tutto ciò che è stato donato è arrivato in Slovacchia, vicino al confine, ed è stato trasferito allo stadio "Avanhard" di Uzhhorod da parte della Federazione Ucraina.
        "E' un'iniziativa che è stata ispirata dall'incontro che avemmo con il Papa il 25 gennaio scorso, insieme con tutte le società e con la Lega, e già in quell'occasione il Santo Padre ci manifestò la sua grande preoccupazione, chiedendoci di pregare affinché non accadesse quello che poi è accaduto - ha detto il presidente della Lega cadetta -. 'B for Peace' è il messaggio, cioè la B è per la pace. Lo sport e il calcio sono degli straordinari veicoli di pace, di gioia, di condivisione, di inclusione, di dialogo pacifico tra i popoli. Quindi noi abbiamo voluto dare questo messaggio che si è trasformato poi in un'iniziativa concreta grazie alle nostre società, grazie a tutti i tifosi, grazie a tutte le persone che hanno avuto la sensibilità di fare queste donazioni" (ANSA).