Salenitana: Nicola "contro Juve esprimeremo noi stessi"

"Valuterò formazione, non deve mai mancare voglia migliorarsi".

Solutions Manager
  • "Valuterò formazione, non deve mai mancare voglia migliorarsi".
  • (ANSA) - SALERNO, 10 SET - "La Juventus ha un valore fuori discussione, hanno una mentalità importante e sono abituati a giocare ogni tre giorni. Hanno giocatori duttili e in grado di adottare diversi sistemi di gioco". Così Davide Nicola, allenatore della Salernitana, ha presentato il match di domani sera in casa della Juventus. "Sono convinto che la Juventus abbia la forza per mettere in difficoltà chiunque ma noi vogliamo fare il nostro percorso sviluppando un certo tipo di mentalità. Dobbiamo cercare di esprimere noi stessi e colpirli dove possiamo. Valuterò domani la formazione migliore possibile da mettere in campo". I granata sono in serie positiva da quattro giornate e proveranno a confermarsi anche allo Stadium.
        "Questa settimana abbiamo lavorato bene - ha aggiunto Nicola - e abbiamo inserito alcuni dettagli che saranno utili nel corso della stagione. La squadra è consapevole che i quattro risultati utili consecutivi sono frutto del lavoro ma dobbiamo continuare ad accrescere le nostre abilità. Vogliamo giocare un certo tipo di calcio su tutti i campi, lavorando su diverse strategie di gioco. Abbiamo le idee chiare su cosa dobbiamo fare, chi entra a gara in corso dovrà dare un contributo importante per tenere il ritmo alto. Quello che non deve mai mancare è la voglia di migliorarsi".
        "Dovremo essere molto bravi a variare il modo di stare in campo perché credo la Juventus sia una delle poche squadre ad avere così tanta duttilità. Questa settimana abbiamo provato soluzioni nuove, è possibile una rotazione costante fra i centrocampisti - ha concluso -. Sono contento quando il nostro presidente è orgoglioso di noi, lo ringraziamo per tutto quello che fa per questo gruppo. La sua visone è nella direzione di un settore giovanile importante con una programmazione qualitativa.
        Sono felice di questo e spero che tutti i ragazzi lavorino al meglio. Noi abbiamo due giocatori in rosa che arrivano dal settore giovanile e penso sia molto importante avere ragazzi da poter integrare in prima squadra". (ANSA).