Roma: Opa finita, ok a delisting. Club uscirà da Borsa

I Friedkin hanno ottenuto il 95% delle quote societarie

Solutions Manager
  • I Friedkin hanno ottenuto il 95% delle quote societarie
  • (ANSA) - ROMA, 22 LUG - La notizia che i tifosi della Roma aspettavano è realtà: alla scadenza dell'OPA i Friedkin hanno raggiunto, tramite la Romulus and Remus LLC, l'obiettivo stabilito, ossia arrivare detenere il 95% delle azioni, e quindi procederanno con il delisting, l'uscita dalla Borsa.
        Dopo la comunicazione societaria di ieri, in cui si ribadiva che il prezzo delle azioni sarebbe rimasto fermo a 0.45, gli azionisti tentennanti hanno venduto in massa. 2,5 milioni di azioni ieri, 8 milioni oggi, per un totale di 10,5 milioni. Il mercato ha quindi ascoltato il club, forse anche oltre le aspettative di quest'ultimo. Tutto l'iter burocratico sarà completato tra fine agosto e metà settembre, quando la Roma sarà una società privata. Gli azionisti giallorossi che hanno venduto entro le 17.25 di oggi riceveranno i benefici del Loyalty Program, un programma inedito in Italia, strutturato per premiare le varie 'anime' del tifo e che prevede, tra le altre cose, l'accesso a eventi esclusivi a Trigoria, mentre i supporters più interessati ai risvolti manageriali avranno la possibilità di incontrare i top dirigenti giallorossi e conversare con loro dei piani societari.
        Gli azionisti che non hanno aderito all'OPA saranno comunque costretti a vendere (al prezzo d'OPA) le proprie azioni a Romulus and Remus LLC, dato che quest'ultima ha raggiunto la soglia del 95% prevista dalla legge. (ANSA).