Mourinho-Lazio botta e risposta, Aia ferma Pairetto-Nasca

Nuova polemica su Var,dopo fuorigioco Acerbi nel 4-3 allo Spezia

Solutions Manager
  • Nuova polemica su Var,dopo fuorigioco Acerbi nel 4-3 allo Spezia
  • Un gol in fuorigioco sembrava essere ormai un ricordo nel calcio dei cinque arbitri, della Var e delle mille telecamere, ma è tornato improvvisamente alla ribalta in questo finale del campionato 2021/2022, uno dei più incerti da anni, quando sabato scorso al 'Picco' Acerbi ha siglato la vittoria della Lazio sullo Spezia. Convalidata la rete senza grosse proteste in campo, la polemica si accende nel post partita e diventa rovente dopo le frasi di Josè Mourinho su "una squadra vince con gol in fuorigioco" e la dura replica della Lazio, che punta il dito verso il tecnico della Roma e su giornalisti sportivi "di dichiarata fede calcistica". L'Aia presenta il conto all' arbitro e all'addetto Var, Luca Pairetto e Luigi Nasca, fermati fino al termine della stagione per quello che è ritenuto un vero pasticcio. Provvedimetno accolto con soddisfazione dallo Spezia, che parla "di errore grave" in grado di compromettere "il resto della stagione", riconoscendo che indietro non si torna e la partita non si rigioca.

    L'esordio della Var in campionato risale ormai a quasi cinque anni fa, era l'agosto 2017, ma il sistema non è riuscito, come si auspicava, ad azzerare gli errori arbitrali e le conseguenti polemiche, accuse e sospetti: anzi, la stagione che sta per finire sembra esser quella che ha rimesso in discussione la scorrevolezza di un sistema a doppia trazione, arbitro in campo-addetto Var in sala. Il fattore umano resta determinante nella gestione dello strumento e l'episodio di ieri ne è un'ulteriore conferma. Come sia andata nelle comunicazioni arbitrali non è chiaro, ma di fatto c'è stato un pasticcio: tra gol, esultanza e ripresa del gioco e' passato pochissimo, mentre Nasca vedeva le immagini dell'allineamento di Acerbi (in linea con l'ultimo difensore, ma considerato il portiere fuori dai pali oltre il penultimo uomo Spezia, un altro difensore). Nasca non ha fermato Pairetto, Pairetto non ha ascoltato Nasca: risultato, gol convalidato, e freddo decisione dell'Aia, tutti e due sospesi.

    Per loro la stagione e' finita Il Codacons denuncia l'"errore tecnico", ricordando anche quello in Milan-Spezia - quando l'arbitro non applicando la regola del vantaggio annullò una rete che poteva dare la vittoria ai rossoneri - e annuncia un ricorso in Tribunale chiedendo alla Figc la ripetizione di entrambe le partite. Ma l'errore tecnico e' altra cosa, come ben sa lo Spezia ("indietro non si torna"): la giustizia sportiva interviene quando un direttore di gara a referto ammette di aver espulso o non espulso per errore un giocatore, non aver fatto giocare il tempo previsto, e via dicendo. Resta la polemica, soprattutto trasversale tra Mourinho e la Lazio- "Ventidue anni fa potevi vincere una partita con un gol in fuorigioco e 22 anni dopo puoi ancora farlo. Ieri una squadra ha vinto così. Questo vuol dire qualcosa", dice il tecnico della Roma, al culmine di una stagione di polemiche con gli arbitri; la Lazio non ci sta imputando all'"allenatore di un'altra squadra" di fare "ripetutamente riferimento a presunti favori arbitrali a squadre concorrenti", "per distogliere l'attenzione da risultati mancati e da clamorosi episodi avvenuti a proprio favore, sotto gli occhi di tutti". "Non ci stiamo - dice la societa' di Lotito - a fare da alibi capro espiatorio di nessuno".