La Premier League sceglie una donna come presidente

Club votano all'unanimità Allison Brittain

Solutions Manager
  • Club votano all'unanimità Allison Brittain
  • (ANSA) - ROMA, 26 LUG - La Premier League dal 2023 avrà come guida una donna, per la prima volta nella sua storia. I venti club del campionato di calcio più ricco e importante al mondo hanno votato all'unanimità come presidente la 57enne Alison Brittain, una manager con esperienze nel settore bancario e più di recente ceo di Whitbread, una multinazionale del settore alberghiero. Già la Football Association (Fa) vanta una presidente, Debbie Hewitt, nominata nel giugno 2021 e a sua volta la prima donna a coprire quell'incarico in oltre 125 anni di storia.
        Brittain prenderà il posto a inizio del 2023 di Peter McCormick, che dallo scorso gennaio è presidente ad interim dopo le dimissioni di Gary Hoffman a causa della reazione ostile dei club all'acquisizione del Newcastle da parte di un fondo di investimento pubblico saudita. "Sono una tifosa di calcio fin dall'infanzia e sono assolutamente felice di essere nominata presidente della Premier League - ha dichiarato la prossima n.1 -. Il calcio è di enorme importanza, è amato da così tante persone in tutto il mondo e può avere un enorme impatto positivo sulle comunità. Sarà un vero privilegio poter aiutare a sviluppare piani per il futuro e lavorare con tutti i soggetti coinvolti per garantirne la sostenibilità e il successo a lungo termine".
        Brittain presiederà un consiglio composto da altri quattro membri, tra i quali il ceo, Richard Masters, e che si occupa di gestione, indirizzo e sviluppo del massimo campionato inglese.
        (ANSA).