Juve: sollievo Dybala, tenta recupero per la Lazio

Solo affaticamento muscolare. Assenti Chiellini e Bernardeschi

Solutions Manager
  • Solo affaticamento muscolare. Assenti Chiellini e Bernardeschi
  • Dybala aveva già rassicurato tutti all'uscita dal J Medical. "Sto bene" aveva confidato ai tifosi che lo aspettavano all'esterno del centro medico nella pancia dell'Allianz Stadium nel primo pomeriggio, dopo essersi sottoposto ad esami strumentali per valutare le condizioni del polpaccio. E anche il responso finale ha dato risultati molto confortanti: non c'è alcuna lesione, si tratta solo di un affaticamento al muscolo tibiale posteriore. L'attaccane aveva avvertito dolore mentre era con la sua Argentina, un problema che lo aveva costretto a saltare il big-match contro il Brasile anche se non gli ha tolto il sorriso nei festeggiamenti per il 28esimo compleanno, trascorso con i compagni dell'Albiceleste. Adesso, la Joya proverà ad allenarsi sul campo e insieme allo staff medico valuterà le risposte del muscolo, anche se la vicinanza dell'impegno contro la Lazio, fissato per sabato pomeriggio alle 18, consiglia la massima prudenza per evitare pericolose ricadute. Anche perché si sta entrando nel momento clou della stagione: da qui al 21 dicembre, i bianconeri avranno sei delicatissime sfide di campionato per rimettersi in carreggiata per le posizioni che contano, più le due gare di Champions League contro Chelsea e Malmoe per cercare di mantenere il primo posto del girone. Si parte con il primo faccia a faccia contro l'ex Maurizio Sarri all'Olimpico di Roma, poi la trasferta di martedì a Londra contro i Blues e il big-match di sabato 27 all'Allianz Stadium contro l'Atalanta. L'ultima immagine rimasta impressa in Massimiliano Allegri prima di salutare buona parte del gruppo per la pausa nazionali è stata il gol di Cuadrado allo scadere contro la Fiorentina, una vittoria tanto sofferta quando fondamentale per la classifica. Non è ancora sufficiente, però, per certificare l'uscita dal tunnel della Juve, che nel recente passato è ricaduta negli stessi errori nonostante qualche prova convincente. Ora servono le conferme, l'obiettivo è arrivare a Natale in una posizione migliore rispetto ad oggi: i bianconeri sono ottavi a 18 punti, la vetta è distante 14 lunghezze. La zona Champions, invece, è molto più vicina, con l'Atalanta che è soltanto a +4 rispetto a Dybala e compagni. Dopo biancocelesti e orobici, inoltre, il calendario si mette in discesa, con la Juve che non dovrà fallire le sfide contro le 'piccole' Salernitana, Genoa, Venezia, Bologna e Cagliari. "Un passetto alla volta" predica sempre Allegri, così la nuova marcia della Juve partirà da Roma. L'infermeria, però, continua ad essere piena: Kean ha recuperato, mentre daranno forfait Chiellini, Bernardeschi e De Sciglio.