Ilicic "ho sentito il covid sulla mia pelle"

Allo sloveno il premio Gasco, "è per tutta Bergamo e la squadra"

Solutions Manager
  • Allo sloveno il premio Gasco, "è per tutta Bergamo e la squadra"
  • (ANSA) - ROMA, 10 NOV - "Il Covid l'ho sentito anche sulla mia pelle. Spero possiamo uscirne tutti insieme il prima possibile": sono le parole di Josip Ilicic. Allo sloveno dell'Atalanta, in occasione del Premio Dardanello, è stato assegnato il Premio Gasco come "vero baluardo di speranza nella triste primavera della terra bergamasca, colpita più di altre zone italiane dalla pandemia".
        "Questo è un premio - ha aggiunto - non solo mio ma di tutta la squadra e Bergamo: abbiamo passato momenti molto difficili.
        Vi ringrazio di cuore per il premio, è molto significativo non solo per me ma per tutti quelli che stanno soffrendo, lo voglio dedicare a loro. Per me dedicare un premio come questo è molto importante. Non è giusto vivere così, in questa situazione, soprattutto per la gente che lavora ventiquattro ore su ventiquattro. Spero veramente di cuore che tutto questo passi e che si possa ricominciare a vivere". (ANSA).