Ibañez gol e la Roma batte 1-0 il Tottenham

Dybala subito decisivo con un assist

Solutions Manager
  • Dybala subito decisivo con un assist
  • I tifosi della Roma non potevano chiedere un debutto migliore per Paulo Dybala: il colpo di mercato giallorosso ha messo la sua firma (un assist, per la precisione) sul successo di Haifa contro il Tottenham che vale l'I-Tech Cup, nella prima amichevole di grido disputata dalla squadra di Mourinho quest'estate. I segnali arrivati dal test israeliano sono positivi: Zaniolo è stato tra i migliori in campo, Smalling ha confermato la sua consueta leadership difensiva e proprio lui, la Joya, pur se non in condizione atletica scintillante ha fatto vedere un bel feeling con i compagni. Mourinho parte con tutte le sue bocche da fuoco schierate titolari: oltre a Dybala, il tecnico lancia Zaniolo dietro ad Abraham, mentre capitan Pellegrini parte in mezzo al campo e non sulla trequarti. La formazione è la migliore possibile, se si esclude solo l'assenza di Matic, all'inizio in panchina. Assenti invece Carles Perez, Veretout e Shomurodov, tutti sul mercato; rimasti a Roma anche i giovani Tripi e Volpato. Conte, da parte sua, da fiducia ai nuovi acquisti estivi Lenglet e Spence, con le chiavi dell'attacco affidate a Kane e Son. Pronti, via, e già i giallorossi sfiorano il vantaggio: un ispirato Zalewski trova Dybala in buona posizione, la Joya si fa respingere il tiro da Sanchez e poi Abraham non trova il gol sul tap-in. Gli Spurs si scuotono dopo una ventina di minuti di gioco, con Son che manda sopra la traversa col destro. Sono maturi i tempi della rete romanista, invece: Dybala confeziona un cross perfetto per l'inzuccata di Ibañez, che trafigge Lloris e corre ad abbracciare il compagno, quasi più felice del brasiliano. I londinesi accusano il colpo, per poi farsi pericolosi con Perisic (destro a fil di palo) e Kane, anche se il pareggio del centravanti viene annullato per fuorigioco.

    Il secondo tempo inizia senza cambi per la Roma, ma poi Mourinho è costretto a richiamare in panchina Zalewski per un infortunio alla caviglia destra. Nel finale Romero si spintona con Pellegrini dopo averlo atterrato, ma tolto il cartellino giallo a entrambi la gara non conosce altri stravolgimenti. Un primo tempo giocato meglio, una ripresa equilibrata: la Roma può dirsi soddisfatta, in vista della sfida casalinga contro lo Shakhtar Donetsk del 7 agosto (prima per Dybala all'Olimpico); la rosa inoltre non è ancora completa, e i prossimi giorni dovrebbero essere decisivi per l'ingaggio di Georginio Wijnaldum (in prestito dal PSG) e dello svincolato Andrea Belotti.