Genoa, Shevchenko: 'Primo obiettivo è la salvezza'

Tecnico: "Possiamo fare belle cose. Abbiamo bisogno dei tifosi"

Solutions Manager
  • Tecnico: "Possiamo fare belle cose. Abbiamo bisogno dei tifosi"
  • "Questo è un progetto al quale io tengo tanto e l'obbiettivo numero uno per noi è giocare in serie A il prossimo anno e farò di tutto per raggiungerlo. L' unica via che conosco per arrivare a questo traguardo è lavorare. Faccio un promessa ai tifosi del Genoa: farò di tutto e darò il massimo di me stesso per raggiungere questo risultato". Queste le prime parole di Andriy Shevchenko, oggi al Ferraris di Genova dove è stato presentato quale nuovo allenatore del Genoa cfc.

    "Mi ha convinto il progetto, che è progetto importante, il Genoa può fare delle belle cose". Andriy Shevchenko non ha dubbi e sa che la sua nuova squadra può risollevarsi. "Abbiamo bisogno dei tifosi - ha aggiunto-. Mi ricordo quando giocai qua che ogni gara era difficilissima perché giocavamo contro 12 perché i tifosi del Genoa sono veramente il dodicesimo uomo. Spero di aver loro dalla mia parte e dalla parte della squadra e della società questo momento abbiamo bisogno tanto di un supporto". "Il primo passo sarà quello di bilanciare la squadra - ha proseguito Shevchenko -, capire quello di cui ha bisogno e lavorare molto sull'aspetto mentale. Sappiamo di avere di fronte partite difficili ma dobbiamo essere pronti. Modulo? questa squadra ha determinate caratteristiche, ora vedremo quale potrà essere il modulo migliore, tra le opzioni ci sono sicuramente il 4-3-3 e il 3-5-2". Per Shevchenko l'esordio sarà contro Mourinho, già suo tecnico al Chelsea. "Ho grande rispetto di Josè Mourinho, il suo arrivo ha dato tantissimo al calcio italiano - ha proseguito Shevchenko -. So che dobbiamo giocare una partita importantissimo contro la Roma ma questo è il mio lavoro".