Fiorentina: Torreira, spero di restare in viola

Messaggio dell'uruguaiano mentre il club lavora su Grillitsch

Solutions Manager
  • Messaggio dell'uruguaiano mentre il club lavora su Grillitsch
  • (ANSA) - FIRENZE, 12 GIU - "Io spero di restare alla Fiorentina". E' il messaggio lanciato da Lucas Torreira reduce da una stagione da protagonista con i viola. Il futuro del centrocampista uruguaiano è ancora avvolto nell'incertezza, il suo cartellino è di proprietà dell'Arsenal, per riscattarlo servono 15 milioni ma il club di Commisso ha chiesto la sconto e la trattativa si è arenata. "In questo momento non so nulla - ha continuato Torreira ai microfoni di Ovacion, al termine dell'amichevole vinta dalla sua nazionale contro il Panama - Voglio solo riposarmi dopo una stagione piena di impegni.
        Dopodiché troveremo la migliore soluzione con i miei rappresentanti, come ho detto più volte io mi auguro di rimanere alla Fiorentina, altrimenti troverò una squadra in cui giocare con continuità".
        Dunque il centrocampista diventato in pochi mesi uno dei beniamini dei tifosi tiene aperta la porta in attesa delle mosse del club viola. Che nel frattempo sta discutendo con l'entourage di Florian Grillitsch per trovare un accordo sulla base di un quadriennale a 2 milioni a stagione: il centrocampista austriaco arriverebbe a parametro zero dall'Hoffemhein dove ha militato nelle ultime cinque stagioni. La Fiorentina è anche a caccia di un attaccante (in pole si conferma Andrea Pinamonti seguito dal polacco Milik e dalla suggestione Luis Suarez) e dovrà trovare il sostituto di Milenkovic se il centrale serbo, in scadenza nel 2023, dovesse accettare la corte dell'Inter che peraltro è proprietaria del cartellino di Pinamonti, appena rientrato dal prestito a Empoli.
        Fra i nomi più gettonati per la difesa si conferma Johan Vásquez del Genoa, mentre per il dopo-Odriozola le piste più calde portano a Dodò dello Shaktar e a Dubois del Lione. Infine l'esterno d'attacco: partito Callejon, in scadenza, la Fiorentina segue Politano (Napoli) e il giovane talento del Psv Bakayoko. (ANSA).