Fiorentina: medico viola Pengue 'ho vissuto giorni di paura'

Anche lui fra i contagiati: ora sto bene ma resta brutto ricordo

Solutions Manager
  • Anche lui fra i contagiati: ora sto bene ma resta brutto ricordo
  • (ANSA) - FIRENZE, 10 MAG - ''Non nascondo di aver passato momenti molto difficili, molto pesanti per me e per la mia famiglia, sono stati giorni di paura''. Con grande evidente commozione il responsabile sanitario della Fiorentina Luca Pengue ha raccontato ai microfoni del TGR Rai Toscana la sua esperienza con il Covid-19: il medico è stato contagiato a marzo, nello stesso periodo in cui sono risultati positivi al virus anche i giocatori viola Pezzella, Cutrone e Vlahovic, il fisioterapista Stefano Dainelli e altri sette fra dipendenti e loro familiari.
        ''Come sto adesso? Sono quasi completamente recuperato ma rimane un brutto ricordo'' - ha continuato Pengue che in questi giorni è al Centro sportivo per le visite di idoneità dei giocatori della Fiorentina, tre dei quali (oltre ad altrettanti componenti dello staff tecnico-sanitario) sono risultati positivi ai nuovi esami effettuati mercoledì scorso. ''Come stanno? Abbastanza bene, sono tutti asintomatici e i test hanno dimostrato che si tratta di una forma molto lieve. Stiamo applicando alla lettera il protocollo della Federazione perché la sicurezza delle persone viene avanti a tutto''.
        E fra i giocatori viola che hanno contratto il coronavirus c'è l'attaccante Cutrone, adesso guarito: ''Per fortuna adesso sto bene dopo aver passato un periodo piuttosto duro - ha dichiarato il giovane attaccante al canale ufficiale del club Viola Channel - Da quando mi sono ristabilito mi sto allenando ogni giorno per cercare di mantenere la condizione''. E anche oggi Cutrone si è recato al centro sportivo, come pure altri suoi compagni di squadra, per svolgere una leggera sessione individuale. (ANSA).