Figlio espulso e madre và in campo

Lo riportano giornali locali, voleva parlare con avversario

Solutions Manager
  • Lo riportano giornali locali, voleva parlare con avversario
  • (ANSA) - FOLIGNO (PERUGIA), 19 FEB - Il figlio viene espulso per avere cercato di colpire un avversario e la madre scavalca le barriere dello stadio tra spalti e campo, precipitandosi sul terreno di gioco chiedendo di parlare con il calciatore avversario: è successo a Foligno durante la partita di prima categoria umbra tra i locali della Vis e il San Luca, con i quali milita l'atleta raggiunto dal cartellino rosso. Quanto successo è riportato dai giornali locali.
        Dopo l'espulsione di un giocatore del San Luca la donna ha raggiunto la panchina avversaria superando la recinzione e la pista d'atletica intorno al terreno. Ha quindi chiesto di parlare con l'atleta della Vis con il quale il figlio aveva avuto il battibecco dal quale è scaturito il cartellino rosso.
        E' stata però convinta a desistere dai dirigenti della Vis e poi riaccompagnata in gradinata.
        La partita è finita con il successo della Vis per 2-0.
        (ANSA).