Dyukov nuovo n.1 federazione Russia

Si chiude epoca Mutko, accusato essere dietro a doping di Stato

Solutions Manager
  • Si chiude epoca Mutko, accusato essere dietro a doping di Stato
  • (ANSA) - MOSCA, 22 FEB - La Federcalcio russa ha scelto come proprio presidente un dirigente di primissimo piano del settore idrocarburi: Aleksandr Dyukov, ad di Gazprom Neft, il ramo petrolifero del gigante statale del metano Gazprom. Dyukov sarà presidente della Federcalcio russa fino al 2021. Dal 2008 al 2017 è stato presidente dello Zenit di San Pietroburgo, di proprietà della Gazprom.
        Dyukov aveva finora mantenuto la poltrona di presidente del Consiglio dello Zenit, un ruolo che ha però abbandonato, come promesso, dopo la sua elezione - avvenuta oggi all'unanimità - a presidente della Federazione calcistica nazionale.
        Dyukov sostituisce il controverso vice premier russo ed ex ministro dello Sport Vitali Mutko, che si è dimesso lo scorso dicembre da presidente della Federcalcio russa. Nel 2017 Mutko è stato bandito a vita dai Giochi olimpici dal Cio per il coinvolgimento nello scandalo del doping di Stato in Russia.