Consegnati al Coni i Premi di laurea gli 'Artemio Franchi'

Malagò 'dirigente che ha lasciato traccia indelebile nel Paese'

Solutions Manager
  • Malagò 'dirigente che ha lasciato traccia indelebile nel Paese'
  • (ANSA) - ROMA, 13 GIU - "Mai come oggi, in una giornata nella quale i valori dell'etica, della cultura e della sportività emergono dagli elaborati di questi giovani, dobbiamo ripartire dai suoi insegnamenti per rilanciare il calcio e lo sport italiano". Così il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, durante la premiazione al Salone d'Onore del Coni dei vincitori della XIII edizione del "Premio di Laurea Artemio Franchi". Una iniziativa della Fondazione Artemio Franchi Onlus con il patrocinio e la collaborazione della Lega Pro e dell'Università d Firenze. "Artemio Franchi è un dirigente verso cui ho grande senso di gratitudine e rispetto. Ha fatto molto per il nostro mondo e quello che ha fatto per il Paese lascia una traccia indelebile" ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò.
        A consegnare i riconoscimenti ai vincitori poi Francesco Franchi, presidente della Fondazione Artemio Franchi Onlus.
        "Siamo orgogliosi per lo straordinario successo riscosso dalla XIII edizione del Premio. Le centinaia di elaborati, che ci sono pervenuti e che la nostra Commissione ha esaminato, mettono in luce l'entusiasmo e la professionalità degli autori" ha sottolineato Franchi.
        Questi i premiati: Cisala Meru, laurea triennale in Lettere Storiche con una tesi dallo "Storia del calcio in Mali" e laurea specialistica in Storia e Società con la tesi "Vita di un giornalista sportivo, Gianni Brera"; Gabriele Costanzo con "Non è solo rendimento: influenza del Pettlep-based imagery model sul benessere psicologico e sulla crescita personale"; Alessia Ceccarelli con "Valgismo dinamico del ginocchio e ridotta flessione dorsale della caviglia: effetti di un protocollo di esercizi specifici in giovani atlete"; premio speciale 'Vittorio Mormando' a Leonardo De Sisti con "Analisi della giustizia sportiva italiana: quali possibilità per un sistema arbitrale di ultimo grado'; premio speciale 'Calcio femminile' a Matteo Serra con "Ragazze Mondiali: la rappresentazione del mondiale di calcio femminile attraverso le telecronache di Rai e Sky"; premio speciale 'Insieme' a Martina di Nunno su tematiche paralimpiche con l'elaborato 'Sitting Volley e performance analysis, studio dei rapporti tra movimento e disabilità dei giocatori". (ANSA).