Champions: rabbia Lautaro, con il Real dovevamo vincere

Dobbiamo abbassare la testa e lavorare, i dettagli sono decisivi

Solutions Manager
  • Dobbiamo abbassare la testa e lavorare, i dettagli sono decisivi
  • (ANSA) - MILANO, 03 NOV - "Peccato, perché abbiamo fatto di tutto per vincere, non abbiamo lasciato il Real giocare tranquillo sul su campo, Siamo arrabbiati perché era una partita che dovevamo vincere. Abbiamo fatto tanto ma non ci siamo riusciti. Dobbiamo abbassare la testa e lavorare". Nelle parole di Lautaro Martinez c'è tutta la delusione per la sconfitta incassata dall'Inter in casa del Real Madrid dopo una rimonta da 2-0 a 2-2. "Cosa ci manca? I dettagli, in Champions fanno la differenza.
        Dobbiamo essere più attenti, concentrati tutta la partita", ha detto a Sky l'argentino, spesso criticato per il rendimento altalenante: "Io lavoro per me, per l'Inter, per i compagni.
        Quando fai gol sei un fenomeno, quando non lo fai sei scarso. Io sono sicuro nella mia testa di fare di tutto per dimostrare che sto al livello dell'Inter, di questo calcio".
        Non meno deluso è Samir Handanovic. "C'è tanta amarezza, abbiamo ripreso la partita e la volevamo anche vincere. La sensazione in campo era che potevamo vincerla, gli episodi hanno fatto la differenza. Loro in area sono stati più cattivi - ha sottolineato il portiere -. Noi dobbiamo crescere nella cattiveria agonistica. In partite come questa in campo si percepiva che potevamo vincere e abbiamo perso, non è la prima volta che succede. Questa è la differenza fra noi e loro, in campo siamo stati anche meglio di loro". (ANSA).