Calcio: Torreira, volevo restare viola ma c'è chi non ha voluto

Fiorentina non riscatta l'uruguaiano, per l'attacco spunta Jovic

Solutions Manager
  • Fiorentina non riscatta l'uruguaiano, per l'attacco spunta Jovic
  • (ANSA) - FIRENZE, 14 GIU - ''Ho fatto di tutto per restare ma purtroppo c'è stato chi, secondo me agendo in modo sbagliato, è riuscito a far sì che ciò non accadesse e per questo devo andarmene''. E' il passaggio chiave della lettera di saluti e ringraziamenti ai tifosi viola da parte di Lucas Torreira che non verrà riscattato dalla Fiorentina. Dunque, dopo Alvaro Odriozola rientrato al Real Madrid dopo una stagione a Firenze in prestito, il club di Rocco Commisso perde un altro un titolare: il regista uruguaiano era approdato l'estate scorsa in prestito dall'Arsenal con diritto di riscatto fissato a 15 milioni e in breve era riuscito a diventare un punto fermo della squadra e beniamino dei tifosi.
        Ma per ragioni economiche e per le tensioni levitate nel finale di stagione con l'allenatore Torreira non farà parte della prossima Fiorentina che intanto ha in mano lo svincolato Florian Grillitsch, centrocampista austriaco proveniente a parametro zero dall' Hoffenheim, con caratteristiche comunque diverse rispetto all'uruguaiano. Intanto per l'attacco, oltre ai nomi che circolano da tempo (Andrea Pinamonti, Andrea Belotti e Milan Djuric), torna di moda il serbo Luka Jovic che potrebbe approdare dal Real Madrid con la stessa formula di Odriozola: in prestito secco e una buona fetta del sostanzioso ingaggio (circa 7 milioni annui) pagati dalla stessa società spagnola. Jovic ha per procuratore Fali Ramadani, lo stesso di Vincenzo Italiano (l'annuncio del suo rinnovo continua a tardare) e di Nikola Milenkovic finito sempre più nel mirino dell'Inter. (ANSA).