C'è un positivo, in ansia anche Atalanta

Toloi non convocato. Gasperini annulla conferenza stampa

Solutions Manager
  • Toloi non convocato. Gasperini annulla conferenza stampa
  • Ancora il Coronavirus. Nel calcio, nella terra flagellata dalla pandemia con oltre seimila morti. Atalanta-Cagliari di domenica alle 12.30, esordio stagionale del Gewiss Stadium di Bergamo, non è comunque a rischio. Secondo le regole appena emanate dalla Lega di Serie A, che non ha espresso preoccupazione per lo svolgimento della partita, servono dieci casi in squadra per poter chiedere il rinvio. E ce n'è uno solo a stagione. C'è comunque un po' di apprensione in casa dei bergamaschi, almeno fino all'esito dei tamponi obbligatori a tutto il gruppo squadra, all'interno del quale è stato trovato un caso di positività al Covid-19 "a bassa carica virale" come da comunicato successivo. Il nome non è stato comunicato, indiscrezioni e deduzioni dicono che si tratterebbe di Rafael Toloi. Dalla lista dei convocati, infatti, ne mancano tre tra i non indisponibili da lungo tempo (Gollini, Ilicic, Miranchuk e Pessina), proprio il brasiliano, il 2000 Jacopo Da Riva e Mattia Caldara, ma quest'ultimo s'è infortunato nella sessione sul campo di venerdì (noie al tendine rotuleo sinistro). La prima conseguenza è stata l'annullamento immediato della conferenza stampa della vigilia dell'allenatore Gian Piero Gasperini, prevista come sempre per le 13.30: nemmeno tre quarti d'ora prima, l'avviso informale dell'ufficio stampa ai giornalisti, già arrivati in sede al Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia. Il gruppo squadra comprende anche lo staff tecnico e alcuni dirigenti e dipendenti, secondo i protocolli. L'unico positivo è stato isolato immediatamente. Domattina gli esiti dei test previsti dalle norme, ma l'ufficialità della partita non è in discussione: "La Società ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo in vigore e informato le Autorità per le procedure correlate", precisa la nota diramata sul sito web atalantino. Ovvero il positivo di cui al comunicato è stato immediatamente isolato. Si tratta del quinto caso da marzo a oggi. Al rientro dall'ottavo di finale di ritorno di Champions League a Valencia (10 marzo) toccò al portiere Marco Sportiello, che aveva giocato da titolare al "Mestalla" a porte chiuse. Prima del raduno del 31 agosto a Zingonia in vista della preparazione precampionato, infine, Pierluigi Gollini, José Palomino e Duvan Zapata, riaggregatisi al gruppo entro due settimane: il club non ne ha mai comunicato le generalità, ma i tre, che avevano trascorso parte delle vacanze estive insieme a Porto Cervo, erano i soli assenti dalle foto di squadra al netto dei convocati nelle rispettive nazionali.