Bologna: Saputo, non sono contento

Sui dirigenti deciderà a giugno: 'deve cambiare l'attitudine'

Solutions Manager
  • Sui dirigenti deciderà a giugno: 'deve cambiare l'attitudine'
  • (ANSA) - BOLOGNA, 25 GEN - "Dopo tre-quattro anni non pensavo di essere a questo punto, non sono contento di dove siamo, ma non è a metà corso che cambiamo le cose, vediamo alla fine". Lo ha detto il proprietario del Bologna, Joey Saputo, parlando con i giornalisti della difficile situazione di classifica del Bologna. "Pensavo - ha detto - che con la squadra messa in campo avessimo risultati migliori, come tifoso non posso essere contento. Abbiamo fatto certi errori, ma l'importante è migliorare situazione. Abbiamo un piano, la volontà e le risorse non mancano. Ma certo mi aspettavo molto di più". Sulla dirigenza della società le decisioni verranno prese a giugno.