Formigoni, padre padrone della sanità: “pressioni” sui funzionari per le delibere. I suoi conti correnti? “Erano morti”

Formigoni, padre padrone della sanità: “pressioni” sui funzionari per le delibere. I suoi conti correnti? “Erano morti”

<p>Quando Roberto Formigoni era presidente della Lombardia l&#8217;imprenditore Pierangelo Daccò, longa manus degli interessi della Fondazione Maugeri e del San Raffaele, era di casa alla Direzione sanitaria del Pirellone. Era così vicino al presidente che, &#8220;sistematicamente&#8221;, il governatore accoglieva le sue richieste e le imponeva al tavolo socio-sanitario che era l&#8217;organo che prendeva le decisioni importanti [&#8230;]</p> <p>L'articolo <a href="https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/06/21/formigoni-padre-padrone-della-sanita-pressioni-sui-funzionari-per-le-delibere-i-suoi-conti-correnti-erano-morti/3674031/" rel="nofollow">Formigoni, padre padrone della sanità: &#8220;pressioni&#8221; sui funzionari per le delibere. I suoi conti correnti? &#8220;Erano morti&#8221;</a> proviene da <a href="https://www.ilfattoquotidiano.it" rel="nofollow">Il Fatto Quotidiano</a>.</p>

Solutions Manager