Formigoni, dal suicidio del braccio destro di don Verzè ai conti a Madeira: così è nata l’indagine che ha inguaiato il Celeste

Formigoni, dal suicidio del braccio destro di don Verzè ai conti a Madeira: così è nata l’indagine che ha inguaiato il Celeste

<p>Parte da lontano l&#8217;inchiesta che ha inguaiato il Celeste e per cui i giudici hanno depositato le motivazioni della condanna a sei anni per corruzione. È il 18 luglio del 2011 quando negli uffici della procura di Milano deflagra la notizia del suicidio di Mario Cal, già braccio destro di don Luigi Verzè e ormai [&#8230;]</p> <p>L'articolo <a href="https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/06/20/formigoni-dal-suicidio-del-braccio-destro-di-don-verze-ai-conti-a-madeira-cosi-e-nata-lindagine-che-ha-inguaiato-il-celeste/3673539/" rel="nofollow">Formigoni, dal suicidio del braccio destro di don Verzè ai conti a Madeira: così è nata l&#8217;indagine che ha inguaiato il Celeste</a> proviene da <a href="https://www.ilfattoquotidiano.it" rel="nofollow">Il Fatto Quotidiano</a>.</p>

Solutions Manager