Agrigento, arrestato “Rambo” l’aguzzino dei migranti che torturava i suoi prigionieri in Libia

Agrigento, arrestato “Rambo” l’aguzzino dei migranti che torturava i suoi prigionieri in Libia

<p>La Polizia di Agrigento ha fermato John Ogais, nigeriano di 25 anni. L&#8217;uomo, che si trovava nel Cara &#8220;Sant&#8217;Anna&#8221; di Isola di Capo Rizzuto, è accusato di far parte di un&#8217;organizzazione criminale che gestiva la tratta di migranti tra la Libia e la Sicilia, di sequestro di persona, violenza sessuale, omicidio aggravato e favoreggiamento di [&#8230;]</p> <p>L'articolo <a href="https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/06/20/agrigento-arrestato-rambo-laguzzino-dei-migranti-che-torturava-i-suoi-prigionieri-in-libia/3671787/" rel="nofollow">Agrigento, arrestato &#8220;Rambo&#8221; l&#8217;aguzzino dei migranti che torturava i suoi prigionieri in Libia</a> proviene da <a href="https://www.ilfattoquotidiano.it" rel="nofollow">Il Fatto Quotidiano</a>.</p>

Solutions Manager